Le Cinque Terre


Le Cinque Terre patrimonio dell’Unesco

Le Cinque Terre costituiscono un sito culturale di valore eccezionale. L’interazione armoniosa tra uomo e natura ha prodotto un paesaggio di eccezionale impatto scenico che si sposa con uno stile di vita tradizionale che ancora oggi continua a svolgere un ruolo socio-economico importante nella vita della comunità.

La costa ripida e molto frastagliata ha conosciuto l’opera dell’uomo che nel corso dei millenni l’ha trasformata in un paesaggio intensamente terrazzato per poter strappare alla natura pochi ettari di terreno adatto all’agricoltura e in particolare alla coltivazione di viti e ulivi. Tra colline e insenature sorgono incredibilmente i cinque borghi di Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso dove a partire dal Medioevo le comunità si sono adattate ad una rigida e inospitale natura costruendo compatti insediamenti direttamente sulla roccia, con strade tortuose. L’uso di pietra naturale conferisce agli insediamenti il loro aspetto caratteristico.

Dal 1997 le Cinque Terre sono inserite nella World Heritage List dell’UNESCO.

Valigia o zaino? Sentite qui…

I borghi delle Cinque Terre sono molto piccoli e chiusi al traffico e gli spostamenti sono tutti veloci a piedi. Le stazioni sono dentro ad ogni paese per cui non è necessario prendere altri mezzi ad eccezione di Corniglia che si trova in cima alla collina e che deve essere raggiunta a piedi o in bus. Quello che occorre sapere è ci sono moltissimi gradini da fare, ovunque! E’ qualcosa che bisogna aspettarsi se si viene in vacanza alle Cinque Terre e di cui bisogna tener conto nel preparare i bagagli. Meglio uno zaino che un trolley. I gradini delle Cinque Terre rappresentano la meraviglia di questi villaggi, costruiti magicamente tra mare e montagna. Sono l’emblema di questo posto unico al mondo. 

Come muoversi alle Cinque Terre

subway1In treno:
Soprattutto in alta stagione, il treno 5 Terre Express è il mezzo più comodo, veloce ed economico per spostarsi in quanto collega i cinque borghi con frequenti passaggi orari e con una media di viaggio tra i paesi di 4 minuti.  Dal 1° aprile al 1° novembre il biglietto per ciascuna tratta, acquistabile in ogni stazione, costa 4 Euro a persona per gli adulti e 2 Euro per i bambini dai 4 ai 12 anni.

Gli orari cambiano frequentemente in base al periodo. Per consultare gli orari, ecco sito del 5 Terre Express.

Se prevedete di prendere più di quattro treni in una stessa giornata, l’opzione migliore è la Cinque Terre Card, acquistabile presso ogni stazione, che comprende tutti i treni tra Levanto e La Spezia per l’intera giornata, wi-fi gratis, l’entrata nel sentiero Azzurro e molto altro. Per conoscere le tariffe e i servizi inclusi ecco il sito del Parco Nazionale delle Cinque Terre dedicato alla Cinque Terre Card.

boat17In battello:
Il più bel paesaggio si vede dal mare.
Da aprile a novembre è possibile prendere il battello che collega tutti i borghi, fatta eccezione per Corniglia, e che arriva fino alla meravigliosa Porto Venere per una gita imperdibile al Golfo dei Poeti.
I prezzi variano da 3 Euro per un singolo spostamento a 25 Euro per un biglietto giornaliero illimitato. Per tutte le informazioni suggeriamo di visitare il sito di Navigazione Golfo dei Poeti.

vehicle12In bus:
Collegano sia i paesi fra di loro, sia ogni paese con delle attrattive diverse. Ad esempio da Monterosso è possibile arrivare al Santuario di Nostra Signora di Soviore, da Vernazza a quello della Madonna Nostra Signora di Reggio e il villaggio di S. Bernardino, dalla stazione di Corniglia si raggiunge il centro del paese sul promontorio.
Nel caso abbiate la Cinque Terre CARD il servizio bus è compreso.

bicycle2A piedi o in bicicletta:
Un modo per spostarsi indicato soprattutto per gli amanti del trekking è quello di intraprendere i numerosi sentieri che collegano i vari paesi e che hanno livelli di difficoltà variabili. Prestate attenzione alle scarpe che scegliete:

  • le ciabatte sono solo per la spiaggia
  • scarpe da running/tennis/trekking sono le scarpe adatte per le escursioni

I sentieri più famosi sono:

  • il Sentiero Azzurro che collega tra di loro tutte le città. Ci vogliono diverse ore di camminata (si tratta di 12 KM) ma abbastanza semplici con molte zone di ristoro, con diversi accessi alle spiagge e con dei punti da dove è possibile avere un panorama unico al mondo. Alcuni tratti possono essere chiusi per manutenzione. Il tratto che porta da Riomaggiore a Manarola è il sentiero più famoso al mondo: la Via dell’Amore (chiuso per manutenzione).
  • il Sentiero Rosso, una traversata lunga e faticosa ma non difficile che domina dall’alto tutto il paesaggio delle Cinque Terre;
  • la Strada dei Santuari, più facilmente percorribile in bicicletta o a cavallo.

Per maggiori informazioni e per le mappe, visita il sito del Parco Nazionale Cinque Terre webisite 

sentieri 

Le principali spiagge  

Alle Cinque Terre c’è una grande quantità di spiagge facili da trovare. Più quelle selvagge raggiungibili solo via mare.
La più grande spiaggia si trova a Monterosso. È anche l’unica spiaggia di sabbia per cui è la più popolata.
In genere tutte le spiagge sono gratuite. Ma alcune offrono servizi a pagamento: bar, bagni, affitto di ombrelloni, sedie sdraio e simili.
Una particolare caratteristica della costa è che quasi mai soffia il vento, quindi fare il bagno risulta piacevole anche quando non fa troppo caldo.